Woman on Computer

Mindset: cos'e' e perché è importante per il successo


Little plant growing in a hand

La parola Mindset non ha un facile corrispettivo in italiano. Viene normalmente tradotta come "mentalità", "stato mentale", "forma mentis".


Costituisce in pratica l'insieme delle convinzioni che determinano le nostre scelte, le nostre aspirazioni ed il modo in cui reagiamo agli eventi. Risente dei condizionamenti e delle credenze che abbiamo assimilato nel corso della vita, a partire dall'infanzia, e utilizza poi questi messaggi per guidare il nostro approccio al mondo e a ciò che ci accade.


Nel suo libro "Mindset. The new psychology of success" la psicologa americana Carol Dweck, professore alla Stamford University, analizza in che modo le nostre convinzioni svolgono un ruolo fondamentale nel se e nel come riusciamo a raggiungere ciò che desideriamo nella nostra vita personale o professionale.


Dweck parla di Fixed Mindset (forma mentis fissa) e Growth Mindset (forma mentis orientata alla crescita) per distinguere due diversi tipi di approccio.


Le persone con una mindset "fissa" sono convinte che l'intelligenza, il talento, le abilità, il modo di pensare siano caratteristiche che acquisiamo con la nascita e restano immutate e immutabili per tutta la vita. Da ciò consegue che chi presenta fin dalla prima infanzia determinate capacità e tratti positivi sarà destinato ad una vita di successi. Chi, invece, nasce meno talentuoso, potrà avere davanti a sé solo una serie di fallimenti e una vita tutt'al più mediocre.


Di contro, le persone con una mindset "di crescita" sono convinte che le abilità con cui si nasce possano essere sviluppate e rafforzate con impegno e lavoro; pertanto i fallimenti e gli errori che si possono fare lungo la strada sono visti come un'opportunità di miglioramento per raggiungere il pieno potenziale della persona.


Prendiamo il caso di due persone che ricevono una risposta negativa ad un colloquio di lavoro.

La persona con la mindset fissa penserà che il rifiuto è dovuto alla sua incapacità di gestire il colloquio, al non essere la persona giusta per quel lavoro o a fattori come la sfortuna.


La persona con la forma mentis di crescita cercherà di fare tesoro dell'esperienza e di utilizzarla come feedback, cercando di individuare i punti deboli che hanno causato il rifiuto per lavorarci sopra e colmare lacune e debolezze, utilizzando l'esperienza acquisita per prepararsi meglio in occasione di un altro colloquio.


Una "growth mindset" favorisce quindi una maggiore resilienza e capacità di riprendersi dopo un fallimento o un rifiuto.


MINDSET E SUCCESSO

Secondo Dweck, quindi, la nostra mindset svolge un ruolo fondamentale su come reagiamo agli eventi che ci si presentano e soprattutto su come utilizziamo quelle esperienze per trarne un insegnamento ed una spinta a migliorarci e a raggiungere il successo.


Ma che cos'e' il successo? Non esiste una definizione univoca della parola. Per alcuni significa raggiungere la notorietà e il riconoscimento esterno dei propri meriti; per altri è il raggiungimento delle proprie aspirazioni personali o professionali. Il successo ha quindi un'interpretazione soggettiva. Può voler dire diventare un ricco imprenditore, scrivere un best-seller, ma anche essere bravi nel proprio lavoro o formare una famiglia ed avere dei figli. In generale possiamo considerarlo come il raggiungimento degli obiettivi e delle aspirazioni che ci siamo prefissati.


CAMBIARE MINDSET SI PUÒ


Cambiare la propria forma mentis è possibile. Si parte, come sempre, dall'acquisire una maggiore consapevolezza di sé. Analizzare il nostro approccio alle cose ci aiuta ad individuare i passi per diventare più aperti all'arricchimento e alla crescita attraverso un lavoro quotidiano di introspettiva e di lavoro sulle convinzioni. Grazie alla capacità del nostro cervello di modificare la propria struttura in rapporto alle esperienze vissute e ai traumi (neuro-plasticità), possiamo letteralmente allenare la nostra mente, come se fosse un muscolo, a modificare la relazione evento-cognizione e viceversa. In questo caso, ad interpretare gli eventi non come conferma dei nostri difetti ma piuttosto come segnale delle aree su cui bisogna iniziare a lavorare per crescere e sviluppare le nostre abilità.


Probabilmente i lati fondamentali del carattere non verranno stravolti, ma acquisire nuovi strumenti di interpretazione della realtà può senz'altro aiutare ad acquisire un approccio più positivo e a sviluppare nuove conoscenze e rinforzare talenti che faciliteranno il raggiungimento di successi futuri, innescando così un circolo virtuoso.

0 comments
Recent Posts